dosatore polifosfati

dosatore polifosfati: se avete un acqua molto dura, quindi ricca di calcare, la soluzione al problema può essere il dosatore di polifosfati. Il polifosfato è un sale che evita che il carbonato di calcio (calcare), non si depositi nelle tubazioni e negli scambiatori delle caldaie.  Il dosatore di polifosfati va integrato nell’impianto idrico della caldaia e svolge appunto il compito di ridurre gli effetti dannosi del calcare.

La salute della tua caldaia è importante, per ragioni di sicurezza, rispetto della legge e, soprattutto, per una questione di risparmio. Uno degli strumenti più efficaci a garantire un corretto funzionamento dell’impianto di riscaldamento è il dosatore di polifosfati che, spiegato in soldoni e senza troppi giri di parole, è un efficace apparecchio anticalcare in grado di impedire, tramite un processo fisico e chimico, la formazione di incrostazioni di calcare nelle tubazioni e il deterioramento delle stesse.

Il funzionamento di qualsiasi impianto di riscaldamento è condizionato da un passaggio costante di acqua all’interno di tubazioni. Azione, quest’ultima, che può avere delle conseguenze sullo stato dell’impianto per via di componenti, organismi e particelle presenti nell’acqua che riscalda il tuo impianto e arriva ai sanitari.

Per capire a cosa serve il dosatore di polifosfati devi partire da un fatto sostanziale: l’acqua non è uguale per tutti. Non allarmarti, i referendum non c’entrano e non stiamo parlando del diritto all’acqua libera, ma semplicemente della qualità dell’acqua che arriva nel tuo impianto e in particolare di una caratteristica determinante ai fini del corretto funzionamento dell’impianto: la durezza dell’acqua.

Gli effetti sul funzionamento del tuo sistema di riscaldamento possono essere molteplici e di vario tipo:

  • Danni agli elettrodomestici
  • Deterioramento dei sanitari
  • Diminuzione della portata d’acqua nelle tubazioni
  • Aumento della spesa energetica

Una volta compresa la funzione e l’utilità dell’azione dei polifosfati, potrai comprendere con maggiore facilità come funziona un dosatore di polifosfati, che consiste in un apparecchio installato il più delle volte, come dicevamo, in prossimità dell’ingresso dell’acqua nell’impianto. Qui avviene forse il passaggio più ardimentoso da comprendere.