MANUTENZIONE CALDAIA

Project Description

In cosa consiste la manutenzione
La normativa parla di manutenzione ordinaria, cioè quella prevista allo scopo di garantire il corretto funzionamento del sistema evitando i rischi connessi ai problemi di cattivo funzionamento, all’usura dell’intero sistema o di alcune delle sue parti. In linea di massima, la manutenzione della caldaia riguarda:
· Pulizia dello scambiatore lato fumi;
· Prova di tiraggio della canna fumaria;
· Controllo del funzionamento dei dispositivi di comando relativi alla regolazione;
· Pulizia del bruciatore;
· Analisi dei dispositivi di protezione, controllo e sicurezza;
· Accertamento della regolarità dell’accensione;
· Controllo dell’assenza di perdite di acqua o della presenza di possibili oggetti che impediscono il corretto deflusso dei prodotti dovuti alla combustione;
· Verifica delle parti usurabili come ugelli, ventilatori, camera di combustione, pressostati, elettrodi e guarnizioni di tenuta.
Come si evince la lista non è breve. La manutenzione ordinaria riguarda molti aspetti indispensabili al giusto funzionamento del sistema di climatizzazione, allo scopo di verificare e provvedere dove necessario evitando inutili consumi e possibili rischi. La manutenzione deve essere eseguita secondo regola d’arte, cioè rispettando determinate regole inderogabili. Per questo bisogna affidarsi a tecnici specializzati e mai provvedere personalmente, tranne se non si possiedono le competenze stabilite dalla legge.

Ricordando che la pulizia annuale della caldaia non è obbligatoria, ma salvaguarda da eventuali malfunzionamento, è importante individuare chi sono quei soggetti obbligati per legge a richiedere la manutenzione del sistema di riscaldamento. Questi sono il proprietario dell’immobile oppure l’amministratore del condominio nel caso di sistemi di riscaldamento centralizzati. Quando si parla di appartamenti o case in affitto, è l’affittuario obbligato a richiedere la manutenzione ed il controllo. Tuttavia nei casi di lavori rilevanti, come la sostituzione della caldaia o la riparazione di parti dell’impianto, per cui non rientranti nell’ordinaria manutenzione, la responsabilità ricade sul proprietario dell’immobile. Questo obbligo è solitamente stabilito negli stessi contratti di locazione. Come indicato precedentemente, la manutenzione deve essere svolta da un tecnico qualificato ed autorizzato. Per questo la responsabilità ricade sul soggetto che deve richiedere la manutenzione nel caso in cui si rivolga a chi non è un tecnico specializzato. Il risparmio ottenuto in questo caso non garantisce la normale sicurezza, potendo trasformarsi in pericolose conseguenze per la sicurezza.

Project Type